Mettiamo a fuoco la solidarietà

Peter Pan: progetto “La grotta incantata”

Peter Pan ha voluto creare strutture di accoglienza per le famiglie non residenti a Roma che vengono nella Capitale per curare i propri figli presso gli Ospedali Bambino Gesù e Policlinico Umberto I. La possibilità di alloggiare gratuitamente presso le Case di Peter Pan riduce la durata dei ricoveri ospedalieri perché i piccoli pazienti possono essere curati in regime di day-hospital. Tutto questo si traduce in grandi benefici per il nucleo familiare e costituisce un notevole risparmio per la spesa sanitaria.Logo PeterPan

 

La principale attività dell’Associazione è rivolta al mantenimento della Grande casa di Peter Pan, un polo costituito dall’insieme di tre strutture attigue ubicate ai piedi del Gianicolo. In questi edifici sono state realizzate 33 unità abitative per altrettanti nuclei familiari e spazi comuni che favoriscono la socializzazione degli ospiti. Queste Case sono state pensate e realizzate per restituire ai bambini quel clima di normalità negato dalla malattia, una quotidianità fatta di gioco, studio, risate, allegria e un’atmosfera di serenità che possa contribuire al loro recupero psicofisico. Peter Pan collabora già da due anni con 10decimi.

 

 

Il progetto “il Ramo di Campanellino”, prevedeva l’adozione di una stanza, chiamata appunto “Ramo di campanellino”, all’interno di una delle tre case di accoglienza dell’associazione, con la copertura per un anno delle spese di gestione. La stanza è stata destinata a ospitare le famiglie che devono restare a Roma per diverso tempo.

 

Il progetto “La grande casa” prevedeva invece il sostegno, sempre per un anno, dell’affitto della nuova Grande Casa diPeter Pan. Per realizzare il suo progetto di crescita, Peter Pan ha infatti preso in locazione, per 18 anni rinnovabili, un edificio di circa 1.100 mq accanto a due delle case già esistenti, che sostituisce l’appartamento Seconda Stella di Peter Pan in Via Appia. Le Case di Peter Pan sono così concentrate ora a Trastevere in un unico polo di accoglienza e servizi, articolato in tre strutture contigue site all’interno del parco di “Villa Lante”, ai piedi del Gianicolo.

 

Quest’anno Peter Pan punta a raccogliere i fondi necessari all’adozione di una stanza, chiamata appunto “La Grotta Incantata” all’interno di una delle tre case di accoglienza dell’associazione, con la copertura per un anno delle spese di affitto, utenze e gestione.

 

Associazione: Peter Pan

 

L’Associazione Peter Pan Onlus nasce a Roma nel 1994 dal desiderio di un gruppo di genitori di bambini malati di tumore, di offrire ad altre famiglie un aiuto concreto per affrontare meglio la dura esperienza della malattia. In particolare ha voluto creare strutture di accoglienza per le famiglie non residenti a Roma: la “Casa”, la “Seconda Stella” e la “Stellina” di Peter Pan. Nel 2004 l’associazione ha ricevuto la Medaglia d’Oro dalla Presidenza della Repubblica per meriti speciali alla Sanità. Non tutti possono portarsi la casa sulle spalle, a chi deve trasferirsi a Roma per curare il proprio bambino e non può portarsi dietro la propria casa, come le lumache, Peter Pan offre ospitalità e accoglienza in una casa vera e propria, dove trovare calore umano, solidarietà e amore.

 

Posted in Peter Pan

Tag: |

About The Author

redattore

has blogged 28 posts
« »